Project Description

VERSO UNA POPOLAZIONE CHE INVECCHIA IN MODO PIU’ RESILIENTE: COSTRUIRE UNA COALIZIONE SULLE MALATTIE CARDIACHE STRUTTURALI

(TOWARDS A MORE RESILIENT AGEING POPULATION IN EUROPE: BUILDING A COALITION ON STRUCTURAL HEART DISEASES)

EVENTO DIGITALE – Lunedì 1 Marzo 2021 – 9:30 – 11:00
L’evento si terrà in lingua inglese ed è disponibile la traduzione simultanea in italiano.

L’incontro è promosso da due membri del Parlamento Europeo, l’eurodeputato italiano Brando Benifei, e l’eurodeputato portoghese Maria de Graça Carvalho (EPP, Portogallo), Co-Chairs del MEP Heart Group – gruppo dei parlamentari europei impegnati a contrastare le malattie cardiovascolari – è volto a sensibilizzare la Commissione Europea e gli Stati Membri nella lotta contro le malattie cardiache strutturali (in inglese: Structural Heart Diseases-SHD), affinché venga adottata una politica comune in materia.

Il MEP Heart Group è coordinato dallo European Heart Network (Bruxelles) di cui la Fondazione Italiana per il Cuore è membro attivo per l’Italia.

Le malattie cardiache strutturali sono una serie di malattie cardiache congenite o acquisite anche in età adulta o avanzata, caratterizzate da alterazioni della struttura del cuore a livello delle valvole, della componente muscolare o di altre componenti del cuore stesso, come indicato nello schema qui sotto.

spectrum-of-structural-heart-diseases

da Steinberg et al., European Heart Journal Supplements (2010)

Un difetto cardiaco strutturale, come detto, può essere sviluppato anche in età adulta, a volte come effetto collaterale di un’altra malattia, come l’aterosclerosi, l’ipertensione arteriosa, un’infezione, la febbre reumatica o l’endocardite batterica (un’infezione dello strato interno del cuore e delle valvole). Un difetto di questo tipo può anche essere associato a danni causati da un precedente infarto o può essere semplicemente il risultato dell’invecchiamento.

Tra queste malattie, spesso correlate alla progressione dell’età, ci sono difetti cardiaci dovuti al deterioramento delle valvole del cuore. Si tratta di patologie correlate all’invecchiamento che causano un declino funzionale e, se non trattate, possono portare all’incapacità di continuare una vita attiva nella società o anche alla morte.

Su questo tema si confronteranno durante l’incontro rappresentanti istituzionali, europei e dei vari Stati Membri, così come medici ed esponenti delle Società Scientifiche al fine di esaminare le possibili opzioni volte ad alleviare l’impatto delle malattie cardiache strutturali dal punto di vista sociale e sui sistemi sanitari, sollecitando una collaborazione tra gli Stati Membri atta a favorire questo cambiamento.

Un dibattito di drammatica attualità alla luce dell’emergenza determinata dal COVID-19 che ha mostrato di colpire più duramente pazienti affetti da patologie cardiovascolari, e gli anziani, in quanto soggetti a maggior rischio di complicanze: intervenire sulle malattie cardiache strutturali, che sono spesso malattie cardiache correlate all’età, assume quindi un carattere d’urgenza, anche a causa della possibile discontinuità nel percorso di cura per i pazienti già in trattamento.

Su questi presupposti sarà lanciata una coalizione che raggruppa componenti di diversi Paesi europei e che si farà portavoce dei temi relativi alle malattie cardiache strutturali presso i referenti istituzionali e il pubblico generale.

Per seguire l’evento, è necessario registrarsi preventivamente (anche tramite il QR-Code riportato nell’agenda).

Vi aspettiamo numerosi!

Iscrizione al Webinar

Materiale

In evidenza

Condividi

Sostieni la Fondazione Italiana per il Cuore

a favore della Prevenzione e della Ricerca Cardiovascolare

La Associazione Fondazione Italiana per il Cuore raccoglie fondi da destinare alla ricerca e alla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Le donazioni sono interamente deducibili dalla dichiarazione dei redditi in quanto destinati ad Ente di ricerca individuato dal D.P.C.M. 25/02/09 (art. 14/1 D.L. 14/03/05 n.° 35 e art. 1/353 Legge 23/12/05 n.° 266).

COME DONARE