Le malattie cardiovascolari e la salute del rene: l’importanza della diagnosi precoce.

In Italia, oltre 6 milioni di persone soffrono di malattia renale cronica, ma solo 1 su 10 è consapevole della propria condizione. Ciò è dovuto in parte al fatto che la malattia renale cronica è una patologia silente: una persona può perdere fino al 90% della funzione renale prima di soffrire di qualche sintomo e scoprire la malattia. Nella maggior parte dei casi, i sintomi di malattia renale si manifestano solo negli stadi più avanzati o addirittura nella fase terminale che precede l’inizio della dialisi.

I reni svolgono molte attività essenziali per mantenerci in salute e regolano diverse funzioni vitali per l’organismo. Purtroppo però, quando i reni si ammalano, il danno subito diventa spesso permanente, fino a rendere necessaria negli stadi più avanzati la dialisi e/o il trapianto di reni, causando un notevole impatto sociale con ricadute sulla qualità di vita dei pazienti.

Per questo, tenere sotto controllo la salute dei propri reni e adottare un’opportuna azione di prevenzione è, molto importante, soprattutto per i pazienti che presentano fattori di rischio: diabete, ipertensione e malattie cardiovascolari sono infatti condizioni che aumentano il rischio di insorgere della patologia.

L’identificazione precoce è fondamentale per poter agire in uno stadio iniziale della malattia in modo tale da prevenirne e rallentarne le complicanze. Per fortuna, giungere a una diagnosi è relativamente semplice e può fare la differenza: basta aggiungere alla normale routine di prevenzione semplici esami che permettono di valutare lo stato di salute dei reni ed evidenziare la presenza di eventuali danni renali, nonché determinare lo stadio della malattia (per es. esame delle urine e prelievo di sangue per la valutazione di creatininemia, creatinina e clearance creatinina).

La Società internazionale di Nefrologia (International Society of Nefrology) ha recentemente sviluppato un rapido test di autovalutazione che permette di scoprire se si è a rischio di malattia renale cronica.

Per scoprire se i tuoi reni sono sani fai il test disponibile al sito kidneyquiz.theisn.org

Una volta effettuato il test, per parlare con uno specialista è possibile chiamare il numero verde 800 822 515 attraverso il quale sarà possibile entrare in contatto con un esperto della Fondazione Italiana Rene.

Fonti

Ti potrebbe interessare

Condividi

Sostieni la Fondazione Italiana per il Cuore

a favore della Prevenzione e della Ricerca Cardiovascolare

La Associazione Fondazione Italiana per il Cuore raccoglie fondi da destinare alla ricerca e alla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Le donazioni sono interamente deducibili dalla dichiarazione dei redditi in quanto destinati ad Ente di ricerca individuato dal D.P.C.M. 25/02/09 (art. 14/1 D.L. 14/03/05 n.° 35 e art. 1/353 Legge 23/12/05 n.° 266).

COME DONARE