Project Description

Un aiuto per mantenere la salute nei momenti di grande stress.

L’emergenza Coronavirus ha fatto sorgere molte domande sulle nostre abitudini alimentari, spesso legate al fatto che siamo costretti in casa e che la nostra quotidianità sia inevitabilmente cambiata.
La domanda più frequente che ci viene posta, in qualità di esperti di alimentazione, è se esiste una dieta che ci aiuti a difenderci dall’infezione del nuovo coronavirus.
Sebbene non esistano alimenti o “diete miracolose” contro le infezioni, seguire le linee guida generali per una corretta alimentazione, ed introdurre quotidianamente nutrienti che aiutino il sistema immunitario, possono diventare dei grandi alleati.
Acquisire buone abitudini alimentari non è difficile, e diventa importante abituarsi ad una alimentazione varia che contenga tutti i gruppi alimentari (cereali,
verdura, frutta, legumi, latte e latticini, uova, carne e pesce).
Il nostro modello dietetico di tipo Mediterraneo fornisce un apporto ottimale di tutti i nutrienti che possono giocare un ruolo fondamentale nell’aumentare le nostre difese immunitarie ed offre risultati ottimali in termini di salute a tutte le età.

E’ sinonimo di alimentazione equilibrata ed è spesso portato come esempio di regime da adottare per mantenersi in salute e combattere le cosiddette malattie del benessere, quali tumori, diabete e patologie cardiovascolari. Fra i principali benefici che la dieta mediterranea è in grado di apportare all’organismo troviamo l’elevato apporto vitaminico, un effetto antiossidante e non per ultimo il contenimento dei livelli glicemici e del colesterolo nel sangue.
Purtroppo, lo stress che può subentrare in momenti particolari come questo può portare ad utilizzare il cibo come meccanismo di compenso attraverso cui regolare e ridurre le emozioni negative. Si tende dunque ad aumentare il consumo di cibi ipercalorici tendenzialmente ricchi di zuccheri e grassi, ad alto indice glicemico e con un quantitativo elevato di colesterolo. A questo spesso si associa, dovuto al dilagare di false informazioni in merito alla presunta utilità delle bevande alcoliche nel contrastare il coronavirus, un aumento del consumo di bevande alcoliche.
Indubbiamente tutto questo comporta un incremento del peso corporeo e nei soggetti già in sovrappeso, obesi o diabetici un peggioramento del quadro clinico.

Quindi…cosa può aiutarci ?
Sicuramente pianificare la spesa è un passaggio fondamentale: se si conoscono gli alimenti che fanno parte di una corretta alimentazione si acquisteranno gli alimenti giusti.
E’ importante cucinare in modo semplice e salutare seguendo i principi della dieta mediterranea, prediligendo l’olio EVO, incrementando il consumo di frutta e verdura ad almeno 5 porzioni per garantire il corretto consumo di vitamine, minerali e nutrienti funzionali.
Ricordiamo anche che in una corretta alimentazione non può mancare l’acqua, indispensabile per tutti i processi fisiologici ed è necessario berne almeno 1,5 L/die.
Ed infine, dedicarsi anche a casa ad attività motorie con cyclette, tapis roulant o con esercizi a nostro piacimento sarà sicuramente di grande aiuto.

di Patrizia De Marco

*La Dott.ssa Patrizia De Marco è dietista presso ASST Santi Paolo e Carlo – Milano

Questo articolo lo trovi su:

Condividi

Le informazioni contenute in questa pagina hanno uno scopo divulgativo e non sostituiscono il parere e le spiegazioni del tuo medico.

Sostieni la Fondazione Italiana per il Cuore

a favore della Prevenzione e della Ricerca Cardiovascolare

La Associazione Fondazione Italiana per il Cuore raccoglie fondi da destinare alla ricerca e alla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Le donazioni sono interamente deducibili dalla dichiarazione dei redditi in quanto destinati ad Ente di ricerca individuato dal D.P.C.M. 25/02/09 (art. 14/1 D.L. 14/03/05 n.° 35 e art. 1/353 Legge 23/12/05 n.° 266).

COME DONARE